Velocità delle informazioni

Un altro fenomeno che è molto di attualità è la velocità nella circolazione delle informazioni. Se in passato un mondo più frammentato permetteva una pluralità di modelli operativi, oggi la facilità di comunicazione fa sì che tutti i fenomeni si stanno evolvendo verso un eccesso di dinamismo perché è per tutti facile fare previsioni sul futuro.

Cantante d’opera che fa furore nella zona di Genova, poi iniziano a diffondersi i dischi e la radio e conosco qualcosa di meglio e lui non lo seguo più, questo è un paese in cui si radicalizzano le differenze, è tipico dei processi economici.

Una banca offre tassi più vantaggiosi degli altri, nell’800 ci sarebbero voluti anni per sapere che questo è possibile eccetera, se ora lo fanno si mangiano il mercato in un mese.

Il mondo economico non può essere descritto dalla gaussiana, esempio dei libri in media mille libri invece l’1% dei libri ha venduto l’80% dei libri. Negli stati uniti ci sono 1000 multimilionari, è un numero molto limitato di persone che però contribuisce in modo abnorme alla realtà, se tolgo quei 1000 lì dal campione non ho la visione completa delle cose, se voglio misurare grandezze economiche la statistica non funziona.

Dicono che per le scienze sociali e per l’economia la gaussiana non funziona, buttiamo via gran parte dei tools economici.

Taleb dice la gaussiane buttiamole via e usiamo le leggi di potenza di Pareto, aveva fatto uno studio sulla distribuzione delle terre in Italia e aveva visto che il 20% della popolazione deteneva l’80% delle terre.

Ci dice che la campionatura tradizionale non funziona, se vado a campionare cioè ne prendo qualcuno e vedo le loro terre quanto sono allora non azzecco.

Questa legge usa equazioni di tipo diverso, di solito esponenziali.

Se voglio stimare il peso della popolazione mondiale la gaussiana mi aiuta molto facendo una gaussiana, se prendo a ricchezza è facile che sbaglio di molto.

Ricchezza, rendimenti (dato un certo livello di rischio mi posso aspettare un rendimento del 5% nel portafoglio e questo può essere vero se la gaussiana funziona, lo S&P se tolgo i 20 giorni più movimentati degli ultimi 20 anni ottengo risultati totalmente diversi, in una gaussiana non dovrebbe contare niente).

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − 3 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>