Società occulte e società apparenti

La società occulta esiste, ma le operazioni sono compiute come se si trattasse di un’impresa individuale: di fronte ai terzi, per le obbligazioni sociali, rispondono sia la società sia i soci occulti, se si prova l’esistenza della società stessa. Deve necessariamente trattarsi di una società semplice o irregolare.

In essa è reale il consenso a costituire una società, ma con l’accordo di simularlo ovvero non manifestarlo all’esterno.

Nella società apparente, pur non essendo stata costituita la società, due o più persone agiscono nei confronti dei terzi come se fossero soci.

Per tutelare i terzi in buona fede la legge stabilisce che i presunti soci rispondano solidalmente e illimitatamente e che la società possa essere dichiarata fallita contestualmente ai soci.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque − = 4

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>