La dinamicità d’azienda come sistema aperto all’ambiente in rapporto alla sua durabilità

Al carattere della durabilità d’azienda è intimamente legato quello della sua dinamicità. L’azienda, si afferma spesso, è un istituto economico duraturo e, in quanto tale, non può che essere contrassegnato anche dal dinamismo, perché la dimensione temporale implica, appunto, movimento, dinamismo. Varie sono le modalità per l’individuazione del carattere della dinamicità in azienda. Vogliamo, considerare quelle connesse ai bisogni umani da soddisfare, nonché quelle relative al rapporto azienda – ambiente.

Un primo segno del carattere della dinamicità d’azienda, balza subito in evidenza se si considera che la stessa azienda sorge, dall’aggregazione di più persone per la soddisfazione diretta o indiretta di bisogni umani. Dato che le persone, ma soprattutto i bisogni cambiano e si presentano nel tempo con varia intensità, ecco di conseguenza il dinamismo dell’azienda che, ripetiamo, direttamente o indirettamente, deve provvedere alla soddisfazione di quei bisogni. I bisogni, aggiungiamo, rappresentano il prodotto dello stato della tecnica e della cultura di un dato aggregato sociale, in un determinato periodo di tempo. Dove per cultura di un dato aggregato sociale vogliamo qui intendere – in senso estensivo – l’insieme delle motivazioni fisio e psico – sociologiche da una parte, ed etico – morali, religiose, sociali dall’altra, che fanno sorgere i bisogni avvertiti da quell’aggregato.

Variando nel tempo, e ritorna imperiosamente il connubio durabilità – dinamicità, lo stato della tecnica, a causa del progresso incessante delle sue metodologie, nonché quello culturale del dato aggregato sociale – nel significato da noi convenzionalmente inteso – cambiano naturalmente le modalità di gestione e di organizzazione, nonché di rilevazione, nell’azienda che, direttamente o indirettamente, deve soddisfare quei bisogni; donde, il suo dinamismo. Ma il segno più evidente della dinamicità in azienda deriva dalla considerazione della stessa come sistema in continua interazione con l’ambiente, in cui l’azienda vive ed opera.

Ricordiamo che gli elementi costitutivi dell’ambiente sono rappresentati dai clienti, dai fornitori, dai conferenti capitali di rischio e di risparmio, dai lavoratori, dai sindacati, dallo Stato, tutti elementi, questi, che Bertini definisce come gli “ingranaggi” del sistema sociale. E’ proprio la varietà e la variabilità dell’ambiente che in uno con la tendenziale rigidità della struttura d’azienda dà luogo alle strategie d’impresa. Ebbene, le modalità dei rapporti di questi ingranaggi con l’azienda variano continuamente nel tempo e ciò porta, naturalmente, al dinamismo d’azienda.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


quattro × = 8

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>