Piccoli investimenti in oro: guadagnare con l’oro usato (in borsa e non)

Piccoli investimenti in oro: guadagnare con l’oro usato (in borsa e non)

12 Gennaio 2021 Off Di Redazione Appuntieconomia.it

L’oro come investimento

L’oro è la principale materia prima metallica di origine mineraria che viene immessa e scambiata ogni giorno sui mercati, venendo acquistata da governi, banche, industrie e privati.

Ogni volta che si acquista dell’oro, sia che si tratti di un gioiello o di un lingotto da investimento, si sta facendo un investimento. L’oro può essere rivenduto in qualsiasi momento e molto facilmente, ma quando si desidera vendere oro bisogna tener conto di numerosi fattori, tutti principalmente legati alla quotazione dei metalli preziosi che quotidianamente scandisce il valore dei gioielli in proprio possesso, da considerarsi oro usato.

La quotazione dell’oro in borsa

La quotazione ufficiale dell’oro viene effettuata data dalla borsa di Londra: quotidianamente, le banche mondiali più importanti che operano con l’oro fisico si riuniscono per decidere il prezzo ufficiale in base a un’asta che si apre alle 15 di ogni giorno e si basa sulla domanda e sull’offerta inserita entro le 14:35 da parte dei principali investitori.

Per trarre profitto dalle variazioni delle quotazioni oro, ossia per selezionare il momento migliore in cui acquistare e vendere oro, si possono seguire diverse strade: si può investire in borsa su prodotti rappresentativi dell’oro o si possono compravendere monete d’oro o lingotti d’oro, che sono gli oggetti a maggior caratura. Il vantaggio di questo settore è che le quotazioni in oro cambiano lievemente e non causano grosse perdite, non ci sono problemi legati ai fallimenti societari o ai cambi di gestione di un’azienda quotata in Borsa, il valore nominale del proprio investimento non può cambiare. Per questi e altri motivi, si dice che l’oro sia un investimento sicuro, dagli ovvii riscontri positivi in termini economici.

Il sorprendente trend della quotazione oro nell’anno 2020 – rilevazione app Orolive

Un po’ per moda un po’ per sicurezza economica, l’investimento in oro torna alla ribalta sempre e fa sempre parte di un portafoglio di investimenti che sia diversificato. In base all’asset di investimento scelto, investire in oro anche qualche piccolo svantaggio, cui fare attenzione per non rischiare che l’investimento non frutti a dovere.

Investimenti in oro usato

Un’alternativa che può essere utile per entrare con sicurezza nel mondo degli investimenti, è la compravendita di oro fisico, anche in forma di gioielli. Si può iniziare frequentando i portali online di vendita di oro sia nuovo che usato: ne esistono anche di specifici per i gioielli firmati.

Un altro canale nel quale acquistare oro usato è riferito ai compro oro che si occupano anche di rivendita dell’oro acquistato. Il vantaggio di questo sistema è la certezza della qualità dell’oro acquistato e del suo valore: quando ci si rivolge a un compro oro, infatti, si è certi che l’oro che ha acquistato e rimesso in vendita sia stato già pesato correttamente, controllato nella caratura e nelle sue caratteristiche di valore. L’oggetto passa così da un momento di valutazione dell’oro usato, utile per stabilire poi il suo valore per l’investimento presente e futuro. La prassi vuole poi che, trovato il rivenditore di fiducia, si acquisti l’oro nel momento più conveniente (di bassa quotazione) per poi rivenderlo su altri canali nel momento di maggiore e migliore quotazione oro usato, guadagnando sulla differenza del ricavo.

Lo stesso sistema si applica anche all’inverno, vendendo, cioè, nel momento di quotazione più alta, l’oro che si è conservato, così da ottenenre il maggiore profitto dallo scarto fra prezzo di acquisto e di vendita. In questi casi, si può chiedere il supporto dell’agente del compro oro, intendendolo come il maggiore esperto in materia e parlando non solo di vendita semplice di oro, ma di vendita a scopo di profitto.

Anche in questo caso di fa riferimento alla sicurezza dell’investimento perché l’oro è una materia prima a esaurimento: prima o poi i giacimenti finiranno e questo sta agevolando la tendenza di crescita di valore cui si assiste da molti anni. Inoltre, un investimento in oro fisico allontana qualsiasi rischio di default, letteralmente impossibile da manifestarsi e non ipotizzabile. L’oro è un bene fisico tangibile quindi molto più sicuro rispetto ai classici acquisti in azioni di Borsa o in vari titoli finanziari.

Tuttavia, il maggiore svantaggio dell’investimento nell’oro usato è il lungo periodo che occorre per avere rendite interessanti. La poca volatilità del bene, infatti, fa in modo che il prezzo rimanga stabile, anche in caso di perdita del titolo, per cui occorrerà attendere, qualora accadesse, che si ristabilizzi su trend migliori. Va però segnalato che l’ultimo anno, per la delicata situazione mondiale, l’oro ha davvero toccato vette di valore altissime e uniche nella storia. Se il trend dovesse mantenersi, ci si può aspettare altri mesi di importante quotazione oro.