Perdita di esercizio

Se il conto economico ha saldo in avere, l’esercizio chiude in perdita:

Data

 

Descrizione

Dare

Avere

 Perdite di esercizio

… …

 Conto economico

… …

Per ripianare la perdita si può supporre che esista o che non esista una riserva precostituita.

1) La riserva esistente è sufficiente a fronteggiare la perdita.

Il saldo del conto Perdite d’esercizio è riferito al conto Riserva con il seguente articolo:

Data

 

Descrizione

Dare

Avere

 Riserva

… …

 Perdite di esercizio

… …

2) La riserva non esiste.

Si può seguire una delle 3 seguenti vie:

  1. Rinvio della perdita all’anno successivo;
  2. Diminuzione del capitale sociale;
  3. Reintegrazione da parte dei soci con versamenti in contanti.

Nel caso a la perdita viene rinviata a nuovo per essere sanata con gli utili degli esercizi successivi. Contabilmente viene trasferita al conto Perdite a nuovo che comparirà nello stato patrimoniale quale componente negativo del patrimonio netto.

Gli eventuali utili dell’esercizio seguente devono, anzitutto, servire a conguagliare detta perdita e solo la loro eccedenza, se ci sarà, potrà essere destinata altrimenti. Se, invece, i profitti non saranno sufficienti a colmare la perdita, il saldo del conto Perdite a nuovo (e cioè la perdita residua) potrà ancora essere rinviato all’anno dopo.

Nel caso b si diminuisce il capitale sociale dell’ammontare della perdita e, di conseguenza, si riducono proporzionalmente le quote dei soci.

La scrittura è la seguente:

Data

 

Descrizione

Dare

Avere

 Capitale sociale

… …

 Perdite di esercizio

… …

La diminuzione del capitale sociale comporta una modificazione dell’atto costitutivo che deve essere iscritta nel registro delle imprese su richiesta degli amministratori.

Nel caso c i soci reintegrano materialmente la perdita o l’eventuale rimanenza di essa mediante versamenti in contanti; di regola la ripartizione avviene in proporzione al capitale conferito.

Contabilmente si ha una variazione attiva in dare di conti finanziari intestati ai singoli soci e una variazione economica positiva nel conto perdite di esercizio:

Data

 

Descrizione

Dare

Avere

 Perdite d’esercizio

… …

 Socio A c/perdite

… …

 Socio B c/perdite

… …

 Socio C c/perdite

… …

I conti accesi ai soci sono poi accreditati al momento dei versamenti contro addebitamento del conto Cassa o Banca c/c.

3) La riserva esistente è insufficiente a fronteggiare la perdita.

Si trasferisce l’intera riserva al conto Perdite di esercizio, mentre la parte residua: a) viene rinviata a nuovo, ovvero all’anno successivo; b) viene portata in diminuzione del capitale sociale; c) viene ripartita fra i soci.

La normativa fiscale stabilisce che le perdite derivanti dalla partecipazione in società in nome collettivo s’imputano a ciascun socio nella proporzione stabilita per la partecipazione agli utili. Esse sono computate in diminuzione dai relativi redditi conseguiti nei periodi d’imposta e per differenza nei successivi, ma non oltre il quinto, per l’intero importo che trova capienza in essi (art.8, co.3 TUIR).

Lascia un commento