Considerazioni introduttive

La Seconda dir. soc. è stata adottata per coordinare a livello comunitario le previsioni nazionali relative alle società per azioni nelle aree dell’aumento e della riduzione del capitale sociale al fine di proteggere gli interessi dei soci e dei creditori.

Quanto ai soci, le previsioni dettate in materia di aumento e riduzione del capitale sociale sono volte a salvaguardare la parità di trattamento degli azionisti che si trovano in condizioni identiche. In tal senso si esprime anche l’art. 42 TCE, prevedendo che per l’applicazione della presente direttiva le legislazioni degli Stati membri salvaguardano la parità di trattamento degli azionisti che si trovano in condizioni identiche. Quanto agli interessi dei creditori, la Seconda dir. soc. propone norme a salvaguardia del capitale sociale, inteso come garanzia dei creditori, con particolare riguardo alle ipotesi di sua riduzione.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + nove =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>