Piano strategico o programmazione triennale

C’è lo start-up nel programma politico e poi si declina.

Comporta:

  • L’analisi del contesto in cui opera la PA (la definizione di un piano strategico cioè il programma di mandato, parte dall’analisi del contesto esterno ed interno all’AP, se voglio fare la strategia, per prima cosa devo vedere intorno a me cosa succede quali sono i concorrenti, qual è il mercato delle materie prime, quale quello dei prodotti, i prodotti che potrei vendere);
  • La definizione della mission e della vision della AP (spesso si parla solo di mission. Quindi si procede con la definizione della mission);
  • L’individuazione di obiettivi strategici da raggiungere (gli obiettivi quindi li individuo dopo aver fatto quelle 2 cose preliminari);
  • La definizione delle modalità con cui s’intende realizzarli (azioni strategiche), in relazione alle condizioni poste dal suo ambiente di riferimento.

L’analisi del contesto

Può essere realizzata in differenti modi. Molto diffusa risulta essere la cosiddetta analisi SWOT. Che consente di rilevare:

  • I punti di forza interni alla AP;
  • I punti di debolezza interni alla AP;
  • Le opportunità esterne alla AP;
  • Le minacce esterne alla AP.

La finalità dell’analisi SWOT è di isolare i concetti chiave e facilitare un approccio strategico, permettendo l’individuazione di fattori critici di successo.

La mission

  • Mediante la mission la AP declina, con riferimento ad un determinato periodo storico e (è importante perché l’AP ha finalità istituzionali che le sono state assegnate nel momento in cui è stata costituita e la mission ci permette di vedere come questi fini che devo realizzare li posso declinare considerando il periodo storico e) il contesto sociale: (definisco in quale modo produco didattica e ricerca):
    • Le proprie finalità istituzionali;
    • I valori che ispirano la propria azione;
    • Le modalità di relazionarsi con i proprio stakeholder (io esisto come pubblica amministrazione perché devo fare certe cose ma non posso prescindere dal contesto in cui opero ad esempio ora siamo in un periodo storico in cui ci sono flussi migratori);
  • In altri termini nella mission si possono individuare le idee, i valori, i convincimenti (il nucleo fondante di principi generali) su cui poggia la strategia.

Mission – Values – Vision

  • Alcuni autori distinguono.
  • Mission – why we exist – ragion d’essere come organizzazione.
  • Values – what’s important to us – valori di chi amministra e bisogni della collettività.
  • Vision – visione del futuro (un caso chiaro è unige.it per vedere la strategia c’è tutto).

Per essere vincenti quindi bisogna fare analisi del contesto e dire i valori che consideriamo fondamentali per soddisfare i bisogni.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 × = venti uno

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>