Gruppo pubblico

Viene definito da un insieme di entità pubbliche e private: la capogruppo ha sempre un soggetto giuridico di diritto pubblico (lo Stato tramite il ministero detiene delle partecipazioni; ma anche le Regioni. Come se l’università invece di decidere di svolgere la ricerca internamente decidesse di farla fare ad una società che l’università stessa costituisce oppure compra un pacchetto azionario).

Alcune precisazioni

  • Amministrazione Pubblica (Stato, Regioni, EELL, enti con diritto pubblico. Di diritto pubblico possono avere partecipazioni , se comanda anche allora è un’impresa pubblica. Può comandare avendo tanta percentuale del capitale sociale oppure anche con poca percentuale ma avendo tanto potere).
  • AZIENDE PUBBLICHE (ASL, azienda ospedaliera. Tipologia di Amministrazione Pubblica che lavora con economicità, quindi le Amministrazioni Pubbliche non lavorano con economicità? Queste hanno personalità giuridica di diritto pubblico allora ci sono Amministrazioni Pubbliche che sono aziende cioè operano con logiche aziendali. Le imprese sono tipologie di aziende, non tutte le aziende sono imprese. Impresa è azienda che produce per il mercato, è un’azienda di tipo impresa. Ci sono aziende che quello che producono non lo fanno per il mercato, non lo fanno contro un prezzo).
  • IMPRESE PUBBLICHE (hanno personalità giuridica di diritto privato e sono regolate da titolo V del codice civile, ma c’è scritto pubbliche perché il soggetto economico è un rappresentante della Amministrazione Pubblica).
  • GRUPPO PUBBLICO.
  • SETTORE PUBBLICO (si intende tutto l’insieme, si trova sul sito del ministero).

Occorre anche precisare che:

  • Si tratta di entità pubbliche tra loro seppure indirettamente in qualche modo collegate (sono collegate perché sono finanziate con soldi pubblici distribuiti con legge di stabilità perché essendo i soldi X se do di più all’uno allora do meno all’altro);
  • Che definiscono in un dato momento in un paese il sistema di amministrazione e aziende pubbliche;
  • Entità pubbliche dotate di personalità giuridica di diritto pubblico (talvolta presentano particolari requisiti tanto da poter essere considerate delle aziende);
  • Entità non dotate di personalità giuridica;
  • Imprese (quindi aziende che operano per il mercato) pubbliche con soggetto economico individuabile in una Amministrazione Pubblica.

Le pubbliche amministrazioni le individuiamo andando a vedere il soggetto giuridico, cioè in base a quale potere possono essere titolari di diritti e di obbligazioni di assumere. La differenza rispetto all’impresa è che l’Amministrazione Pubblica ha questa titolarità diritti e obblighi in funzione di un decreto legislativo che attribuisce personalità giuridica di diritto pubblico, vuol dire che quell’entità è un entità protetta, governata, tutelata dallo stato. Mentre se vado a vedere l’impresa trovo la personalità giuridica di diritto privato, regolamentata dal codice civile, diventa tale un’impresa perché si va dal notaio e si fa un atto costitutivo.

L’impresa deve operare con economicità se vuole sopravvivere, altrimenti muore, viene dichiarato lo stato di insolvenza (un’impresa comincia ad andare male quando ha problemi di equilibrio finanziario cioè non riesce a far fronte ai pagamenti e se non riesce a far fronte allora chi ha diritto ad avere il pagamento può ricorrere dall’autorità giudiziaria e far dichiarare l’impresa insolvente, e questo è il primo passo per far dichiarare un’impresa fallita). La amministrazione pubblica sopravvive perche ci pensa lo stato, non ha bisogno di operare con economicità, non fallisce. Se l’amministrazione pubblica non paga, paga lo stato. L’amministrazione pubblica è protetta dallo stato, la loro personalità giuridica le rende particolarmente protette.

In alcuni casi le amministrazioni pubbliche possono operare tramite le imprese, possono avere da queste imprese il pacchetto azionario, a volte il 100% del capitale d’apporto di queste imprese. Alcune volte una AP, quindi il comune, una regione o lo stato (una entità dotata di personalità giuridica di diritto pubblico), può avere semplicemente una piccola partecipazione in una impresa, ma se il potere di amministrazione in questa impresa diventa forte allora questa impresa diventa pubblica anche se il capitale sociale o l’apporto è minimale.

Si può parlare di gruppo pubblico, perché l’Amministrazione Pubblica può entrare in certe imprese, averne la proprietà del 100% oppure meno ma ugualmente governare queste imprese.

Quando si parla di amministrazione pubblica in senso stretto, si parla in riferimento a chi ha la personalità giuridica di diritto pubblico, ma quando la amministrazione pubblica può entrare in imprese allora si parla di gruppo pubblico, alcuni parlano di settore pubblico.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 − sette =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>