Definizione di Amministrazione Pubblica. Modello burocratico formale

In base a come le Amministrazioni Pubbliche sono concepite allora cambia il modello di gestione (burocratico – formale, NPM, PG). Dato per scontato questo vediamo cosa è la Pubblica Amministrazione. È una cosa che ha personalità giuridica di diritto pubblico (entità istituzionali). Certe le crea lo stato, certe le regioni, certe gli EELL.

Definizione amministrazione pubblica D.Lgs. n.165 del 2001 a mo di elenco, “Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane, e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale, l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN) e le Agenzie di cui al decreto legislativo 30 Luglio 1999, n. 300″.

A livello europeo vi è una definizione di Amministrazioni Pubbliche secondo il SEC95 (Sistema Europeo di Conti Nazionali), si intende per Amministrazione Pubblica le unità istituzionali (hanno riconoscimento da parte dello stato, sono un po’ figlie dello stato) privilegiate che agiscono da produttori di beni e di servizi, oppure le unità con funzione di redistribuzione del reddito e della ricchezza del paese. L’Unione Europea dal 1995 riconosce di fatto che ci possono essere o l’una o l’altra o tutte due quindi convivere.

Per la SEC dice che nell’unione europea possiamo trovare o quello o quello. Concepire l’Amministrazione Pubblica come redistributore le rende unità di consumo, in Italia le Amministrazioni Pubbliche sono prevalentemente unità di consumo che si distinguono dal loro modo di operare, il reddito raccolto con le imposte si ridistribuisce prevalentemente dando dei posti di lavoro, perché l’obiettivo fondamentale del nostro paese è sempre stato quello di tendere alla piena occupazione.

L’attenzione della Pubblica Amministrazione è stata strettamente quella di dare dei posti di lavoro piuttosto che andare a vedere cosa si faceva dando il posto di lavoro cioè devo poi farle lavorare bene, invece è sempre stato più importante dare dei posti e poi quello che fanno amen.

In Italia le Amministrazioni Pubbliche sono state prevalentemente viste come unità di consumo (solo per dare posti di lavoro per ridistribuire la ricchezza della collettività) non si guarda quello che si produce ma quello che si spende (entità formale). Nel nostro paese esistono unità di consumo in prevalenza, ci sono stati numerosi provvedimenti per eliminare questa tipologia di Pubblica Amministrazione (questo modo di concepire, di governare l’Amministrazione Pubblica), in modo di cambiare il tipo di governo ma in realtà sono ancora molto presenti.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ sei = 12

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>