Caratteristiche della Legge di Stabilità (ex Legge finanziaria)

La legge di stabilità deve essere sempre presentata assieme al bilancio pluriennale e al bilancio annuale di previsione.

È una legge che modifica il quadro normativo vigente, al fine di disporre il quadro di riferimento per il periodo compreso nel bilancio pluriennale (prima la legge finanziaria aveva un periodo annuale). La funzione che svolge la legge di stabilità è quella di conferire flessibilità al bilancio annuale di previsione (quando non c’era la legge di stabilità nel fare il bilancio bisognava essere fedeli alle norme già esistenti e poi il Governo doveva tener conto degli obiettivi fissati negli anni precedenti, e quindi magari doveva tener conto anche di una coalizione politica diversa).

Oggi, con la legge finanziaria, viene data la possibilità di incidere nelle leggi esistenti, così il Governo può modificare la normativa esistente e proporre riforme. La legge di stabilità svolge un ruolo importantissimo in quanto consente al governo di avere in mano uno strumento per poter modificare la normativa esistente, e quindi di fare cambi opportuni per poter raggiungere i propri obiettivi oppure per proporre nuovi obbiettivi (progetto di bilancio), questo permette di dare flessibilità al bilancio annuale di previsione, altrimenti si sarebbe ancorati a quello che è stato deciso l’anno precedente.

La legge ha un ulteriore caratteristica che ha inciso il ruolo proprio della precedente legge finanziaria proprio perché adesso la legge di stabilità accompagna il bilancio pluriennale, quindi deve essere approvata entro il 31/12, se non è così si entra nell’esercizio provvisorio e c’è un blocco della macchina amministrativa, potendo sostenere spese solo per 4/12 (4 mesi l’anno).

Si ha un ingessamento della gestione e si è vincolati a quanto si era deciso l’anno precedente oltre al fatto di essere deboli politicamente (non vi è la maggioranza).

“Attacco alla diligenza”: la legge di Stabilità deve essere politicamente approvata entro il 31/12, attraverso emendamenti si cerca di infilare provvedimenti che non riferiscono alla manovra, ma vengono inseriti perché così verranno approvati al 31/12 (molti provvedimenti sulle privatizzazioni sono stati infilati dentro la legge finanziaria).

Questo era un primo difetto di questa legge cui il legislatore ha cercato di porre rimedio con la legge n.196/2009 dicendo che la legge finanziaria non può contenere provvedimenti di tipo urbanistico e procedimentale (in passato succedeva che il politico che voleva attrarre consensi cercava di infilare nella legge dei provvedimenti che non avevano nulla a che fare con la legge finanziaria), si ha un cambiamento di quadro normativo.

Assieme alla legge di stabilità (ex legge finanziaria) e al bilancio pluriennale abbiamo il documento principale: il bilancio annuale di previsione.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 × = cinquanta sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>