L’origine dell’azienda come fenomeno di aggregazione

Il comportamento  dell’uomo non è  casuale  ma  è  determinato  da  varie motivazioni o esigenze che l’essere umano “sente” e avverte in quanto tale. Si vuol dire, in altre parole, che le finalità che l’uomo, singolarmente o insieme ad altri soggetti, vuol raggiungere attraverso la propria attività, e, quindi, con il proprio comportamento, non sono frutto del caso, ma sono determinati da varie motivazioni ed  esigenze,  che l’uomo stesso avverte ed intende, pertanto, soddisfare. In tal senso, quindi, i fini perseguiti dall’uomo rappresentano gli strumenti per la soddisfazione delle varie motivazioni, dallo stesso avvertite.

Le motivazioni che orientano la condotta dell’uomo, sono di varia specie ed indole,  potendo essere relative all’aspetto naturale o biologico, come quelle fisiche, fisiologiche,  psicologiche, nonché all’aspetto culturale o sociale, come quelle morali, religiose, politiche, economiche. Il comportamento dell’uomo, diretto a realizzare date finalità, è influenzato da tutte le esigenze che lo stesso avverte e quindi, sia dalle esigenze naturali, che da quelle sociali, come prima indicate. Non solo, ma le motivazioni in discorso agiscono in modo complementare ed interattivo sul comportamento dell’essere umano.

Si vuol dire, in altre parole, che non sono le singole esigenze, per quanto significative, ad influenzare il comportamento dell’uomo, ma l’insieme delle stesse esigenze in modo complementare ed interattivo. Si mette, ora, in evidenza che l’uomo, per soddisfare le proprie esigenze, non agisce, di solito, in modo isolato ma insieme ad altri essere umani, con i quali forma gruppi sociali e partecipa così alla costituzione di istituti sociali. Si hanno, pertanto, gruppi o istituti sociali vari che vengono costituiti per soddisfare  motivazioni ed esigenze dagli stessi avvertite e, quindi, le connesse finalità di ordine morale, religioso, politico, economico, sociale, eccetera.

Le motivazioni e le esigenze che possono essere soddisfate mediante l’uso dei beni economici sono denominate bisogni. Gli istituti dove si svolge l’attività economica diretta alla soddisfazione dei bisogni sono dette aziende. Le aziende costituiscono, pertanto, strumenti atti a realizzare motivazioni o esigenze di  ordine economico, oltre a esigenze di carattere etico-culturale di coloro che le hanno costituite.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + = quattro

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>