Domande svolte Diritto Tributario – 3° parte

21. VI sono deroghe al principio di competenza economica nel reddito d’impresa? Sì, nel caso di “costi incerti”, non sono deducibili costi di competenza finché non diventano certi; oneri fiscali e contributivi e compensi amministratori non sono deducibili per cassa, così come gli interessi per mora. La tassazione delle plusvalenze può avvenire in modo dilazionato.

22. Vi sono limiti costituzionali alle leggi interpretative? Con legge è interpretativa, il legislatore si fa interprete imponendo una determinata interpretazione di regola retroattiva. I limiti vi sono in quanto, leggi interpretative possono essere emanate solo in casi eccezionali e con legge ordinaria che rispetti la legge costituzionale

23. Quali soggetti sono obbligati ad operare le ritenute? Quei soggetti (che chiameremo sostituti d’imposta), che sostituiscono il contribuente nei suoi rapporti con l’amministrazione finanziaria, trattenendo le imposte (ritenute) dovute dal contribuente derivanti da compensi/ salari/pensioni o altri redditi erogati e versandole, al suo posto, allo Stato. (Es: datore di lavoro/possessore di P.I.)

24. In che cosa consiste la rilevanza procedimentale della dichiarazione dei redditi? Condiziona il controllo successivo dell’amministrazione finanziaria: in caso di omissione/nullità della dichiarazione, l’amministrazione ha il dovere di procedere d’ufficio all’accertamento nei confronti del contribuente

25. L’avviso di accertamento notificato oltre il termine stabilito dalla legge a pena di decadenza, produce effetti? L’atto esiste e produce i suoi effetti, ma è formalmente illegittimo. Ha un vizio di forma. Il contribuente lo impugnerà e ne chiederà l’annullamento (ha tempo 60gg dall’avvenuta notifica)

26. Quando ricorre il reato di dichiarazione infedele? Quando un reddito netto non è indicato nel suo reale ammontare

27. Quando ricorre il reato di dichiarazione nulla? Quando non è redatta su stampanti non conformi ai modelli ministeriali o quando non è firmata

28. Quando ricorre il reato di dichiarazione incompleta? Quando è OMESSA l’indicazione di una fonte reddituale

29. Quando ricorre il reato di dichiarazione omessa? Quando non è presentata la dichiarazione o quando è presentata oltre i 90 gg della scadenza del termine

30. In che cosa consiste l’oggetto della domanda del ricorso? Il “petitum” è ciò che chiedo al giudice; è decisivo ai fini del ricorso e devono essere ben accompagnata da validi MOTIVI

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette × = 7

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>