Determinazione del reddito della stabile organizzazione

ART. 7 DEL MODELLO OCSE

COMMA 1

Utili: componenti positivi e negativi di reddito.Vi è una forza di attrazione limitata in quanto sono imponibili solo i redditi che sono riferibili alla stabile organizzazione. I redditi che non sono riferibili alla stabile organizzazione (ad esempio commercio diretto) mantengono la propria connotazione (esempio redditi diversi). Quelli connessi alla stabile organizzazione sono redditi d’impresa.

COMMA 2

Criteri di determinazione del reddito della stabile organizzazione:

  1. separate entità approach (metodo dell’impresa indipendente). La stabile organizzazione dovrebbe essere trattata come un’ipotetica impresa separata e distinta dalla sede centrale: il calcolo del reddito ad essa attribuito dovrebbe essere compiuto prendendo in considerazione i singoli costi e proventi attribuibili alla stabile organizzazione stessa, compresi quelli relativi ad operazioni intercorse con la sede centrale.
  2. metodo del riparto proporzionale. Ai fini della determinazione del reddito della stabile organizzazione a quest’ultima si imputerebbe una frazione (quota proporzionale) del reddito conseguito dalla sede centrale. Al fine di effettuare la proporzione:

reddito complessivo/reddito della stabile organizzazione.

I parametri di riferimento generalmente utilizzati sono:

  • il volume d’affari
  • l’ammontare delle spese sostenute
  • il valore della dotazione finanziaria
  • il metodo adottato è quello dell’impresa indipendente: anche i rapporti intercorsi tra la stabile organizzazione e la casa madre vengono considerati come intercorse tra due imprese separate; quindi se vi fossero degli accordi tra la stabile organizzazione e la casa madre si dovrebbe tener conto non del valore concordato ma del valore normale (valore di mercato del bene).

COMMA 3

Sono le cosiddette spese di regia e rappresentano un’eccezione al comma 2 infatti sono spese che la casa madre sostiene per la stabile organizzazione.

COMMA 4

La convenzione privilegia il metodo dell’impresa indipendente però è lasciata la facoltà di utilizzare il metodo del riparto proporzionale.

Criteri di riferimento:

  • criteri basati sui ricavi dell’impresa
  • criteri incentrati sulle spese
  • criteri che sia basano sulla struttura patrimoniale dell’impresa.

COMMA 5

Non si considera stabile organizzazione l’ufficio creato solo per acquistare merci.

COMMA 6

Norma antielusiva

COMMA 7

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 − = due

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>