Polizze viaggio lowcost e economiche: come scegliere?

Polizze viaggio lowcost e economiche: come scegliere?

2 Marzo 2022 Off Di Redazione Appuntieconomia.it

Perché le polizze viaggio sono utili?

Pianificare un viaggio comporta la ricerca di informazioni sulla destinazione, i prezzi dei voli e le tipologie di alloggi più adeguate alla propria disponibilità economica. Ma c’è un aspetto che ancora viene trascurato: la polizza viaggio. Ci sono moltissime compagnie assicurative che, alla luce dei problemi che possono verificarsi prima e durante il viaggio, offrono diverse polizze che garantiscono l’assistenza necessaria e la copertura delle spese.

Cosa c’è di peggio di una vacanza rovinata da inconvenienti poco piacevoli come lo smarrimento dei bagagli o la perdita di un documento? Sono incidenti che capitano spesso e a cui rimediare non è sempre scontato. Ecco perché la stipula di una polizza viaggio è utile per fronteggiare questi e altri problemi.

Chi pensa che stipulare un contratto assicurativo che copra il viaggio sia una spesa cara, probabilmente non sa che esistono assicurazioni economiche in grado di coprire imprevisti e incidenti che possono accadere durante un viaggio. Basta dare un’occhiata all’assicurazione viaggio lowcost su proteggi-il-tuo-viaggio.it per rendersene conto.

Cosa può coprire una polizza viaggio?

Da cosa dipende il costo di una polizza? Dalla tipologia di viaggio, naturalmente. I prezzi, poi, non sono minimamente paragonabili alla spesa dell’intero viaggio. Prendiamo, ad esempio, le spese di assistenza sanitaria: diversi Paesi non hanno un sistema sanitario pubblico come il nostro. Quindi, una visita medica può costare molto. Invece, con una copertura assicurativa viaggio, le spese sono ad appannaggio della compagnia di assicurazione.

Si può risparmiare in altri casi, come il ritardo del volo che costringe il viaggiatore a cambiare totalmente i suoi programmi di viaggio e che gli fanno perdere i servizi precedentemente prenotati, come hotel, eventi sportivi, escursioni, gite turistiche, ecc. Una polizza viaggio, in questo caso, va a coprire le spese direttamente causate da tale cambio, rimborsando anche il costo dei servizi non goduti dal viaggiatore.

Leggi anche:  Quanto costa noleggiare un computer a lungo termine? Quali i vantaggi?

Polizza viaggio economica: quali coperture prevede?

Il vantaggio di una polizza viaggio economica è che può essere personalizzabile. In effetti, è inutile affidarsi a una clausola che non serve, puntando invece a quelle che meglio si adattano alla tipologia di viaggio.

Detto dei perché serve assolutamente una polizza viaggio, una economica che si adatta perfettamente alle esigenze personali può essere ampliata o ridotta in sede contrattuale.

Chi è in procinto di viaggiare in Europa, deve sapere che con la tessera di assicurazione malattia può accedere agevolmente alle cure mediche in Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Ci sono polizze, però, che allargano la copertura a tutti gli altri Paesi, confacendosi alle condizioni stabilite dal sistema sanitario di ognuno.

Ci sono polizze viaggio economiche che riescono a coprire i problemi inerenti ai bagagli, ai trasporti, alla perdita dei servizi e alla responsabilità civile. Poi ci sono polizze viaggio pensate per gli amanti dello sport, che difficilmente rinunciano a praticarlo anche in vacanza. È prevista la copertura delle spese mediche fino a 500.000 euro, nonché per il primo soccorso dell’assicurato e altre coperture inerenti all’attività sportiva.

Gli amanti delle piccole fughe per il week-end hanno l’imbarazzo della scelta quando si tratta di polizze viaggio lowcost. Sia che si viaggi da soli oppure con il proprio compagno/compagna o con l’intera famiglia, le coperture sono diverse: problemi con il mezzo di trasporto o con i bagagli durante gli spostamenti e assistenza sanitaria causa infortuni o malattie

Infine, ci sono polizze economiche che possono essere stipulate per tutto l’anno, soprattutto da chi viaggia molto. Il prezzo dell’assicurazione ha un costo inferiore rispetto a una polizza che viene stipulata prima della partenza. Inoltre, non ci sono limiti per persona o viaggio. Cosa significa? Ogni volta che si riparte, e la polizza è stata già utilizzata, i limiti dell’indennizzo si ricaricano in automatico.

Leggi anche:  Assicurazione camion: 9 consigli per risparmiare