Il rolling census

Il rolling census è una soluzione sviluppatasi in Francia. Rappresenta una alternativa al modello classico del censimento attraverso la conduzione di un’indagine campionaria cumulativa continua, (perché tengo i dati del 2005 – 2006 – 2007 – 2008 e ci appiccico quelli del 2009, cumulativa perché conservo fino a quando non sostituisco con i nuovi dati), che copre l’intero paese per un lungo periodo di tempo, in generale anni (per esempio li sono 5) piuttosto che un solo giorno o un breve periodo di rilevamento. Le indagini annuali possono essere condotte durante l’intero corso dell’anno o in un particolare mese o periodo di tempo. Più in generale il rolling census combina cicli annuali triennali quinquennali su campioni di popolazione a rotazione. Il metodo comporta rischi rispetto ai due fondamentali aspetti del censimento moderno:

  • Esaustività delle numerazioni degli individui e famiglie abitualmente dimoranti;
  • Simultaneità dei risultati

Esaustività? Noi l’avevamo chiamata nominatività e universalità, sostanzialmente universalità.

Perché? Possiamo perdere una fetta di residenti che si sono stanziati in altri territori. Se sono nell’anno rosa, quelli che nel frattempo si sono stanziati nei blu verdi gialli e arancioni li perdo. Se sono soggetto a un periodo di forte immigrazione io colgo l’immigrazione dei comuni che vado a rilevare, cioè quelli rosa. L’informazione è più aggiornata però di quella del censimento. col censimento lo faccio ogni 10 anni e il movimento demografico non lo osservo. Così accetto di andare a violare alcuni assunti di un censimento secondo gli standard internazionali, ma anziché avere una informazione aggiornata una volta ogni dieci anni, avrò una informazione con un leggero errore ma si aggiorna continuamente. Rispetto al primo requisito, con la soluzione francese non è possibile ottenere dati della popolazione legale, cioè residente in un comune ad una certa data. Rispetto al secondo requisito, (simultaneità dei risultati) vi è il rischio di diminuire la comparabilità dei dati nel tempo e nello spazio. Infatti con il rolling census diviene necessario accettare risultati costituiti da stime riferite a medie di periodi pluriennali. Devo accettare il fatto di mettere insieme le informazioni del 2009 con quelle del 2008 2007 2006 e 2005. I valori che io ottengo sono dei valori che vanno a cavallo su cinque anni, sono medie su dati che sono pluriennali.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre + 2 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>