Le possibilità di modifica delle voci previste dallo schema civilistico

Il comma 4 dell’articolo 2423, in ossequio al postulato della chiarezza:

  • Prevede la possibilità di suddividere ulteriormente le voci precedute dai numeri arabi,senza eliminazione della voce complessiva e dell’importo corrispondente,ad esempio la voce altre immobilizzazioni può essere scissa enucleano mobili, automezzi, eccetera.
  • Prevede la possibilità di raggruppare le voci precedute da numeri arabi solo quando il loro importo è irrilevante ai fini della rappresentazione,chiara corretta e veritiera del bilancio,caso nel quale la Nota Integrativa deve contenere separatamente le diverse voci.
  • Prevede l’obbligo di adattare le voci precedute da numeri arabi quando lo esige la natura dell’attività esercitata.
  • Prevede l’obbligo di aggiungere altre voci necessarie per una corretta interpretazione del bilancio,quando il loro contenuto non è compreso nello schema civilistico.
  • Vieta di effettuare compensi di partite.

Per favorire la comparabilità temporale l’articolo 2423 al comma 4 impone di inserire al fianco di ogni voce di Stato Patrimoniale e di Conto Economico l’importo della voce corrispondente dell’esercizio precedente.

Se le voci non sono comparabili,quelle relative all’esercizio precedente devono essere adattate.

La non comparabilità e l’adattamento, o l’impossibilità di questo devono essere segnalati e commentati nella Nota Integrativa.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque × 6 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>