Contenuto della nota integrativa e della relazione sulla gestione

Per quanto riguarda la Nota Integrativa il Codice Civile prescrive di indicare:

  • I criteri applicati nella valutazione;
  • I movimenti delle immobilizzazioni specificando per ogni voce:
    • Il costo;
    • Le precedenti rivalutazioni;
    • Svalutazioni;
    • Ammortamenti;
    • Le acquisizioni,cessioni e spostamenti da altra voce compiuti nell’esercizio;
    • Il totale delle rivalutazioni riguardanti le immobilizzazioni esistenti alla chiusura del bilancio.

Altre prescrizioni sono poi stabilite dal Codice Civile a livello di singola voce, come l’articolo 2427 numero 3, che dice di indicare in Nota:

  • La composizione;
  • Le ragioni dell’iscrizione;
  • Ed i criteri di ammortamento;

dei costi di ricerca e sviluppo,di pubblicità,di impianto ed ampliamento.

Il nuovo articolo 2427 numero 3 bis, stabilisce che in Nota Integrativa devono essere descritte: la misura e le motivazioni delle svalutazioni eventualmente operate sulle immobilizzazioni immateriali aventi durata pluriennale.

Il documento numero 24 sancisce l’obbligo di inserire in Nota Integrativa:

  • Il criterio seguito per l’eventuale rivalutazione del bene immateriale;
  • La legge che ha determinato tale rivalutazione;
  • L’importo della rivalutazione, al lordo e al netto degli ammortamenti;
  • L’effetto che tale rivalutazione ha avuto sul patrimonio netto.

Ben diverso è il contenuto della relazione richiesto dal documento numero 24 relativamente alle attività di Ricerca e Sviluppo. L’articolo 2428 del codice civile genericamente prevede che gli amministratori illustrino le attività di Ricerca e Sviluppo. Il documento numero 24 in aggiunta stabilisce che nella relazione sulla gestione devono figurare:

  • Il totale dei costi sostenuti per lo svolgimento delle attività anche se non capitalizzati;
  • Il totale dei costi capitalizzati con l’espressa indicazione delle ragioni che hanno condotto ad una sospensione al futuro dei costi di ricerca;
  • Il totale dei contributi a fondo perduto e dei finanziamenti a tasso agevolato incassati a fronte dell’impegno nella ricerca
  • La descrizione sul ruolo delle attività di ricerca.

L’importanza di queste disposizioni è giustificata dal fatto che la domanda di informazioni del lettore del bilancio sulle attività di ricerca trova soddisfacimento soprattutto in questi 2 documenti.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 × nove =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>