Il percorso della gestione

Contenuti della gestione o presidi: la ricerca delle risorse con tutte quelle attività che hanno a che con fare con quali risorse hanno bisogno e fino a quando ho inserito le risorse nell’organizzazione e poi l’utilizzo che si preoccupa del cosa e come dovranno fare.

Ricerca: sequenzialità logica e temporale.

La programmazione: quante risorse mi servono per fare quello che voglio fare (voglio fare 10000 bulloni quante persone mi servono).

L’acquisizione: il reclutamento (attività che porta a manifestare all’esterno i fabbisogni cioè attivo la domanda potenziale) selezione (selezione tra insieme delle risorse che hanno risposto).

Programmazione e acquisizione c’è sempre stato anche se non c’era direzione del personale perché si ha sempre bisogno di collaboratori.

L’accoglienza: inserimento (in che contesto sei finito qual è la storia che cosa sta a cuore all’organizzazione) socializzazione (ti introduco al tuo capo ai tuoi colleghi e ti faccio vedere dove sono le macchinette del caffè e come si chiedono le ferie).

Queste cose vanno fatte una dopo l’altra.

Utilizzo: attività non sequenziali e che avvengono in maniere ricorsiva più volte durante la gestione.

Organizzazione del lavoro (a cosa è adibito il nuovo entrato che ha attraversato il tunnel precedente.

Ad esempio usiamo la banca c’è lo sportello polivalente e l’impiegato deve saper rispondere a tutto, funzionale vado da diversi sportelli se mi servono diverse cose quindi tipo definire questi due aspetti) entro nel merito delle attività delle persone.

Addestramento e formazione: è funzionale anche al punto precedente.

Valutazione e politiche retributive: valutare la performance ed eventualmente definire incentivi.

Percorsi di carriere: percorso di crescita che propongo alla persona che si inserisce nell’organizzazione.

L’uscita: dal pensionamento alle dimissioni volontarie.

Tutte le fasi precedenti si possono riunire in un ciclo cioè ci fa vedere che si inseriscono in un ciclo al centro del quale c’è la prestazione che è il focus dell’attività.

Soggetti e responsabilità: i capi del personale e la direzione del personale sono i due soggetti. Il collettivo cioè l’equità, l’insieme generale, la linea invece si occupa delle decisioni organizzative sull’individuo.

Le due realtà comunque devono essere coerenti e coordinate.

I focus della gestione: capire cosa è considerato importante.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette + = 9

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>