Cenni introduttivi

Organizzazione: trasmette l’idea di un obiettivo da raggiungere. Gestione: indirizzare e presiedere.

Come si dà ordine coerenza e finalizzazione e dare degli indirizzi alle persone che lavorano.

Due studiosi

C. Barnard si può affermare che l’organizzazione esiste quando vi siano persone: in grado di comunicare le une con le altre, disposte a dare un contributo individuale (che ne abbiano voglia), con l’intento di perseguire un fine comune (è ciò che caratterizza l’organizzazione, intende l’obiettivo di breve termine di produrre).

H. Simon l’organizzazione è un sistema adattivo di componenti fisiche, personali e sociali che sono tenute insieme da una rete di comunicazioni interpersonali e dalla volontà dei suoi membri di cooperazione per il raggiungimento di un fine comune.

Fondamento dell’economia classica è la razionalità assoluta: il decisore conosce tutto del mercato e ciò che sceglie è la soluzione migliore.

Simon introduce la razionalità limitata: nel concreto agire i soggetti non usano la razionalità illimitata. Ciò di cui ci occuperemo cioè le persone costituiscono una impalcatura delle organizzazioni.

Implicazioni ai cenni introduttivi

La OGRU sembra costituire l’aspetto centrale della vita delle organizzazioni. In realtà il divario tra affermazioni teoriche e la prassi rimane lo stesso aperto.

Anche perché è solo attraverso le persone che lavorano che si ottengono i risultati. Il chirurgo senza sala operatoria non va lontano (condizioni organizzative).

La questione dal punto di vista economico

Costo del lavoro: quota elevata dei costi (sino al 70-75%). si dovrebbe così capire che occuparsi del lavoro è importante.

Elevare la produttività

Cos’è la produttività del lavoro? Valore della produzione/costo del lavoro.

Per fare business si deve migliorare questa frazione. Si può cercare di diminuire il costo (delocalizzazione), oppure tentare di aumentare il valore.

Su quale elemento agire dice l’orientamento dell’impresa. Essendo il costo del lavoro = salario x quantità posso agire ancora su uno di questi due elementi.

Il salario non è facile perché c’è contrattazione collettiva e norme protettive.

Una provocazione di prospettiva

Il vero fattore di competitività è la capacità dell’uomo di applicare la CONOSCENZA ai processi produttivi d’impresa. Anche la conoscenza ha dietro di sé persone che lavorano.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + = 3

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>