Il conto del bilancio

Il conto del bilancio evidenzia i risultati della gestione rendendo possibile il confronto diretto con le previsione fatte l’anno precedente. Rileva la gestione finanziaria autorizzativa dell’ente locale evidenziando accertamenti e impegni e assicurando gli equilibri finanziari tra entrate e uscite. Nel conto del bilancio per ciascuna risorsa dell’entrata e intervento dell’uscita sono rilevati:

  • La classificazione delle voci;
  • La descrizione;
  • Gli stanziamenti definitivi risultanti dalla chiusura dell’esercizio;
  • I residui, distinguendo tra quelli di nuova costituzione e quelli provenienti dagli anni precedenti;
  • Gli impegni/accertamenti;
  • I pagamenti/riscossioni;
  • Le eventuali economie/diseconomie distinte tra quelle derivanti dalla gestione di competenza e quelle derivanti dalla gestione del conto residui.

Al conto del bilancio sono allegati una serie di quadri di sintesi che hanno lo scopo di fornire maggiori informazioni relative alla gestione, tali quadri sono:

  • Il quadro generale delle entrate e quello delle spese dove si effettua un confronto (percentualizzato) con le previsioni iniziali e si riassumono gli accertamenti/impegni le riscossioni/pagamenti e i residui;
  • Il prospetto relativo ad ogni servizio gestito in economia, con l’indicazione degli impegni assunti sulle spese correnti per ciascuna funzione e servizio e per ciascun intervento;
  • Il riepilogo generale di classificazione delle spese sia correnti che in c/capitale;
  • Il quadro relativo alle spese per rimborso prestiti;
  • Il quadro analitico relativo alle funzioni delegate dalla Regione;
  • Il quadro riassuntivo della gestione di competenza, che si conclude con l’analisi del risultato della gestione;
  • Il quadro riassuntivo della gestione finanziaria, che si conclude con l’analisi del risultato di amministrazione.

Inoltre al conto del bilancio sono allegati una serie di indici quali:

  • Indicatori economici-finanziari sull’andamento della gestione;
  • I parametri di deficitarietà che supportano nella comprensione di quello che è il grado di dissesto dell’ente;
  • Ulteriori parametri di efficacia efficienza.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque × = 5

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>