Identificazione di un acquirente

L’acquirente è l’entità aggregante che ottiene il controllo delle altre entità o business che partecipano all’operazione.

Si presume che un aggregante abbia ottenuto il controllo su un altro aggregante quando acquisisce più della metà dei diritti di voto di tale altra entità, a meno che non sia possibile dimostrare che tale proprietà non costituisce controllo.

Anche se, in taluni casi, può essere difficile identificare un acquirente, normalmente vi sono situazioni che ne evidenziano l’esistenza, quali, ad esempio, le seguenti:

  1. Se il fair value di una delle entità aggreganti è significativamente superiore a quello dell’altra entità aggregante, l’entità con il fair value maggiore è, con ogni probabilità, l’acquirente;
  2. Se l’aggregazione aziendale avviene mediante uno scambio di strumenti ordinari rappresentativi di capitale con diritto di voto in cambio di denaro o altre attività, l’entità che versa il corrispettivo in denaro o in altre attività è, con ogni probabilità, l’acquirente;
  3. Se l’aggregazione aziendale consente alla direzione di una delle entità aggreganti di guidare la scelta del gruppo dirigente dell’entità risultante dall’aggregazione, l’entità la cui direzione è in grado di guidare la scelta è, con ogni probabilità, l’acquirente.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 5 = dodici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>