Domande appello orale

DIRITTO SINDACALE:

  • Efficacia temporale del contratto collettivo
    • Si rifà al diritto comune (privato)
    • Ultrattività (anche del corporativo)
    • Determinazione della retribuzione (intangibilità; l’ultima retribuzione è considerata sufficiente ai sensi dell’art. 36 Cost.)
    • Differenze tra l’orientamento della Cassazione e la legge
    • Durata e scadenza
    • PROTOCOLLO del ‘93
    • Indennità di vacanza contrattuale (percentuale calcolata sul tasso d’inflazione)
  • Similitudini e differenze tra R.S.A. e R.S.U.:
    • Individuazione
    • Disciplina
    • Protocollo
    • Fonti
    • Costituzione (nel senso di formazione)
    • Definizione
    • Prerogative espressamente garantite all’R.S.U. e all’R.S.A.
    • Cosa accade in materia di contrattazione?
    • Chi stipula il contratto aziendale?
    • Possono essere presenti contemporaneamente?
    • Elezioni delle R.S.U. (elettive per 2/3)
    • Lo Statuto dei lavoratori le disciplina oggi “all’interno del luogo di lavoro”
    • PROTOCOLLO DEL ’93 (patto tra CGIL, CISL e UIL)
  • Inderogabilità del contratto collettivo sull’individuale (perché si dice inderogabile?)
    • Fonte dell’inderogabilità? (2077 c.c.: diritto corporativo e dopo l’anno 1973?)
    • Disciplina delle “rinunce e transazioni” (2113 c.c.)
    • Cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria (differenze)
    • NOZIONE DI LICENZIAMENTO COLLETTIVO
  • Caratteristiche per essere chiamato collettivo
  • Fonte contrattuale (art. 1321)
  • Cause
  • Efficacia soggettiva (39 Cost.; scelta politica della mancata attuazione della seconda parte) ed erga omnes
    • Perché l’art. 39 è importante per la CGIL?
    • VIGORELLI
    • 2077 2° comma
    • Il giudice usa i contratti collettivi come parametro
  • CRITERI DI SCELTA DEI LICENZIAMENTO COLLETTIVI
  • Anzianità non di servizio ma di età
  • Carichi di famiglia
  • Mansioni
  • Esigenze tecnico-organizzative
    • Quando si applicano questi criteri? (Funzione residuale/suppletiva della legge sul contratto collettivo)
    • NB: differenza tra contratto collettivo e licenziamenti individuali: nel contratto collettivo sono tutti licenziati per lo stesso motivo
    • Collocamento in mobilità
    • Divieto di discriminazione dei lavoratori part-time:
  • Qual è la clausola di legge?
  • Il lavoratore part-time deve poter cercare altri lavori (36 Cost.)
  • Siccome i “part-time” al 90% sono donne, si avrebbe una discriminazione indiretta di genere
    • Cosa prevede la legge per le controversie in caso di licenziamento discriminatorio?
  • Sede di conciliazione
  • Procedura? (liste di mobilità, lettera di comunicazione del licenziamento)
  • LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO:
    • TUTELA REALE (art. 18 Statuto: reintegrazione)
    • A che cosa è commisurato il risarcimento del danno?
    • È legittimo il licenziamento orale? A quali conseguenze porta? (inefficace per il legislatore, da considerarsi nullo per la giurisprudenza)
    • Campo di applicazione
    • Differenze tra vizi formali e sostanziali
    • Mancanza di giustificazione disciplinare

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 1 = sette

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>