Monitoraggio dei risultati globali

L’intero sistema aziendale è controllato mediante il monitoraggio dei risultati globali (bilancio), mentre i sub-sistemi aziendali mediante il monitoraggio solo dei risultati dei sub-sistemi più significativi. In quest’ultimo caso è importante individuare le diverse modalità di disaggregazione della gestione globale al fine di scegliere quella più consona alle esigenze della direzione. Tutte le modalità di disaggregazione consentono di individuare aree di risultato, ossia sub-sistemi di cui misurare l’efficienza o l’efficacia.

Non tutte le aree di risultato sono aree di responsabilità o centri di responsabilità, ossia degli insiemi di operazioni sottoposti alla responsabilità di un preciso soggetto nell’ambito della struttura organizzativa. Sono aree o centri di responsabilità le funzioni aziendali o le sub-funzioni. Le aree di risultato possono essere centri di responsabilità solo se nell’ambito della struttura organizzativa sono previste delle figure che presidiano tali aree (project manager, product manager, process manager etc.).

Le sub-unità di comodo non sono autonome ma le individuiamo al fine di controllare in modo più agevole i risultati. Potremmo immaginare una mappatura di subsistemi che si sovrappone alla struttura organizzativa dell’azienda.

I subsistemi devono essere scelti in modo tale da poter monitorare, responsabilizzare e motivare il personale. Essi (detti anche unità organizzative complesse) non sono altro che centri di responsabilità economica (CRE).

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ quattro = 11

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>