Compensazione dei crediti vantati verso la pubblica amministrazione

Dal 01/01/2011 è prevista la possibilità di compensare i crediti commerciali derivanti da somministrazione, forniture e appalti maturati nei confronti di Regioni, enti locali ed enti del servizio sanitario nazionale con le somme dovute a seguito di iscrizione a ruolo.

I crediti vantati devono essere non prescritti, certi, liquidi ed esigibili.

Per ottenere il pagamento di detti debiti è necessario consegnare un’apposita certificazione.

Se la pubblica amministrazione non effettua celermente il pagamento, trascorsi 60 giorni dal termine indicato nella certificazione di cui sopra, l’agente della riscossione può attuare la riscossione coattiva a carico della pubblica amministrazione sulla base del ruolo emesso nei confronti del contribuente.

A sua volta il contribuente deve effettuare il pagamento delle somme iscritte a ruolo consegnando la suddetta certificazione.

L’estinzione del debito del contribuente è subordinata alla verifica dell’esistenza e della validità della certificazione.

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + = 2

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>