Accertamenti presuntivi sui compensi agli amministratori

Frequenti sono le contestazioni operate nei confronti di società con cui vengono ripresi a tassazione alcuni costi sostenuti per servizi resi da altre società del gruppo o l’entità dei compensi agli amministratori, in quanto il valore di tali servizi viene ritenuto eccessivo producendo quinti una indebita deduzione da parte della società che lo ha sostenuto.

Ai fini della difesa occorre far rilevare:

  • L’impossibilità di contestare astrattamente minori costi esclusivamente sulla base di asserite scelte antieconomiche citando la giurisprudenza favorevole;

  • L’infondatezza nel merito della condotta antieconomica evidenziando le ragioni che hanno motivato la scelta contestate e, se del caso, l’insussistenza in concreto di alcuna forma di risparmio di imposta.

 

Richiedi gli appunti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 − = sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>